logo.png
La piccola antica Novara
Piccola, antica, accogliente, ha un'atmosfera rilassante che la rende particolarmente piacevole.
Vi si assapora la vita della piccola cittadina di provincia, passeggiando lungo corso Italia, popolata di negozi eleganti, bar e caffè storici, che durante le feste brillano di luci natalizie.
Si arriva così nella via principale dagli antichi palazzi e i bei portici, dove si trovano i monumenti principali: l'imponente S.Maria Assunta, ovvero il Duomo, e il palazzo del Broletto.
Novara, via dei Portici.jpg
via con portici
Novara, il Palazzao del Broletto.jpg
il Palazzo del Broletto
S.Maria Assunta, fiancheggiata da un magnifico porticato e da un cortile chiuso da un colonnato, sorse sui resti di una basilica cristiana di fine '400, e venne più volte rimaneggiata nei secoli fino a raggiungere lo stato attuale. Di fronte si distingue l'antico palazzo del Broletto, in realtà un complesso di quattro edifici medioevali raccolti attorno ad un "arengo", il cortile centrale. Risalente al XII° sec., è sempre stata il centro della vita civile di Novara. Qui in passato si tenevano i mercati, l'elezione dei governatori e le pubbliche sentenze. Oggi vi ha sede la Galleria d'Arte Moderna.
Proseguendo, si intravvede il Castello Sforzesco Visconteo. Sorto nel 1200, fu poi ampliato nel Trecento da Galeazzo Visconti e fortificato con funzioni difensive.  Oggi, sede di mostre, è immerso in un'area verde detta il Parco dei Bambini. 
Attraverso uno dei lunghi stretti vicoli che sbucano in corso Italia, si vede sbucare l'alta svettante cupola di S.Gaudenzio. La storia della chiesa di S.Gaudenzio iniziò durante la peste  del Cinquecento. Allora esisteva un tempio dove erano conservate le spoglie di S.Gaudenzio. Quando la città diventò una roccaforte militare la chiesa precedente insieme ad altri edifici venne distrutta.
Novara, la cupola si S.Gaudenzio.jpg
Novara, il Duomo o S.Maria Assunta.jpg
S.Maria Assunta
Così le spoglie del Santo vennero trasferite nella chiesa di S.Vincenzo. La città allora fu risparmiata dalla peste. In ringraziamento di ciò si decise di costruire una basilica , ingrandendo la chiesa di S.Vincenzo, che fu dedicata a  S.Gaudenzio. Numerosi sono gli antichi palazzi a Novara, che donano alla cittadina un'atmosfera in cui pare che il tempo sia fermato negli stretti vicoli, sotto gli antichi portici, nei cortili dei palazzi decorati...Tra questi vi è palazzo Tornelli Bellini, sede della Banca Popolare di Novara. In stile settecento, è ricco di affreschi, dipinti, tappeti e arazzi. Particolarmente belli da vedere sono la Sala Maggiore , quella delle Danze e la Galleria degli Arazzi. La più importante è la Sala dell'Abdicazione, dove il 23 marzo 1849, re Carlo Alberto abdicò al figlio Vittorio Emanuele II°.
la cupola di S.Gaudenzio
In stile neoclassico è il Teatro Coccia: in passato fu un importante trampolino di lancio di grandi artisti, che da qui speravano di poter arrivare al Teatro alla scala di Milano. Il bell'arredo d'epoca dell'interno rievoca i tempi in cui le nobili famiglie compravano un proprio palco e lo arredavano secondo il loro gusto.
Sono da visitare anche Casa Bossi e la bella chiesa di S.Marco, ma prima di lasciare Novara, è comunque consigliabile assaggiare i dolci novaresi, i biscottini Camporelli...

Testo e Foto di
Grazia Paganuzzi
Novara, piazzetta con portici.jpg
  • Instagram
  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • YouTube
  • TikTok